Mastoplastica

Mastoplastica additiva

Con il termine mastoplastica ci si riferisce ad una serie di interventi al seno,allo scopo prevalentemente estetico, al fine di modificarne la forma e dimensione originaria.

Nella maggior parte dei casi si parla di mastoplastica additiva, una tipologia di intervento atto ad aumentare le dimensioni del seno attraverso l’inserimento di opportune protesi. In commercio sono disponibili svariati tipi di protesi, caratterizzate da diversa forma, grandezza e materiale. Al momento della visita, il chirurgo plastico saprà consigliare la protesi più opportuna in base alle esigenze e alle aspettative della paziente.

L’intervento consiste nell’inserimento della protesi nella mammella per aumentarne il volume. Due sono i punti in cui vengono comunemente inserite le protesi: direttamente sotto la ghiandola mammaria oppure al di sotto del muscolo grande pettorale. Anche per quanto riguarda i punti di inserimento ci sono varie possibilità: una piccola incisione intorno all’areola oppure nel solco sotto-mammario. Il tipo di incisione, nonché la sede più appropriata per l’inserimento della protesi verranno concordati sempre durante il consulto con il chirurgo, che suggerisce la metodica più appropriata.

L’intervento viene generalmente effettuato in anestesia locale con sedazione in day hospital, ha una durata di poco più di un’ora e, al termine, verrà applicata una fascia reggiseno da tenere per qualche giorno.
E’ consigliabile un periodo di riposo di un alcuni giorni, dopodiché è possibile riprendere progressivamente tutte le normali attività.
Le protesi inserite nel seno possono durare anche 20 anni, ma molte pazienti tendono a sostituire le protesi in conseguenza ai rimodellamenti del fisico durante gli anni, armonizzando nuovamente il seno al resto del corpo.

Chirurgia Plastica ed estetica
 Dr. Giampaolo Flora

Specialista in Chirurgia Plastica,  ricostruttiva ed estetica
Cell. 329/6219415